generator

Annunci

Il dito medio di Cattelan pur se esteticamente rappresenta una figura al quanto strana e volgare fa parte di una delle tante composizioni che rappresentano la politica. La scultura infatti è stata posizionata in un luogo al quanto importante per la politica, cioè nella piazza della borsa di Milano. Quest’edificio rappresenta il centro dell’economia dell’Italia. A molti pare piuttosto strano come mai una mano con le dita mozzate eccetto quella media che si trova dritta verso l’alto possa essere stata posizionata in un luogo del genere dato il suo significato che nel gergo popolare significherebbe un’offesa e un gesto di oscenità. Il vero significato sta nelle sigle citate sotto la statua :L.O.V.E.

L= libertà

O= odio

V= vendetta

E= eternità

Il nostro team ha scelto il dito medio di Cattelan perchè è un’opera d’arte contemporanea che si trova al passo con i tempi infatti esso è indirizzato a tutte le borse, che hanno contribuito alla crisi economica nata nel 2009 che ha causato gravi danni a tutti gli Stati.

Alessia Capobianco, Federica Matta, Anya Traficante e Nadia Botte.

Milano: guanto verde sul ‘Dito medio’

dito medio guanto verde      MODA: GREENPEACE RIVESTE CON GUANTO VERDE DITO DI CATTELAN

Milano – Un guanto verde sul controverso “Dito medio” di Maurizio Cattelan, la scultura che si trova in Piazza Affari a Milano, proprio di fronte alla storica sede della Borsa. E’ la provocatoria azione compiuta dagli attivisti di Greenpeace per la campagna ambientalista “The Fashion Duel”, in occasione della settimana della moda milanese.I militanti hanno srotolato uno striscione con il messaggio “La moda vende sogni ma così è un incubo per il Pianeta”, chiedendo alle aziende che presentano le nuove collezioni, un impegno per raggiungere gli obiettivi Deforestazione Zero e Scarichi Zero nella propria produzione.La scelta dell’opera di Cattelan, il cui vero nome è “Love” non è casuale, spiegano i promotori dell’iniziativa: quel dito medio alzato tra le altre dita mozzate indica una sola via da percorrere, averlo rivestito di verde assume un significato esplicito verso i brand dell’alta moda che non hanno ancora intrapreso un cammino verso un’industria più pulita ed ecosostenibile. “Il nostro guanto di sfida sul dito di Cattelan è per loro – ha detto la responsabile della campagna, Chiara Campione – vogliamo sapere cosa fanno per evitare fenomeni come la deforestazione e l inquinamento delle risorse idriche. Al momento, sottolinea Greenpeace, l’unica casa di moda che persegue gli obiettivi Deforestazione Zero e Scarichi Zero nelle propria produzione è la Valentino Fashion Group.

 

Milano, piazza Affari – La scultura del dito medio

Con il mio Team abbiamo scelto l’opera del dito medio di Cattelan perchè è un’opera che fa parte dell’arte costituzionale politica. Molti si sono chiesti quale fosse il significato dell’opera e alla domanda dei giornalisti  Cattelan ha risposto : ”E’ un gesto d’amore!. Un’opera pubblica che, come accade sempre con le opere di Cattelan, ha suscitato grandi polemiche per ciò che raffigura e soprattutto per il luogo in cui è stata posizionata.Il significato della scultura, alta ben 11 metri, è ad un primo impatto inequivocabile: una gigantesca mano con il dito medio alzato. Il luogo in cui è stata posta, davanti al fulcro della finanza e dell’economia italiane, sembra rincarare la dose della provocazione. Forse le cose peggiorano ulteriormente, sapendo che Cattelan ha progettato quella specifica scultura proprio per quella piazza, anzi, per quella specifica posizione all’interno della piazza, imponendo addirittura la condizione al Comune di Milano che se l’opera fosse stata spostata da lì, lui se la sarebbe ripresa per farne altro uso.

L’opera d’arte L.O.V.E. di Maurizio Cattelan resta a Milano, diventando proprietà di Palazzo Marino.
Il dito in marmo di Carrara alto undici metri – base esclusa – fu presentato nell’ottobre del 2010, scatenando le solite polemiche sul cattivo gusto dell’opera.
Ciò che colpisce ad una prima occhiata è l’immenso dito medio alzato, intento a mandare a quel paese il palazzo della Borsa con tutti i banchieri al suo interno, responsabili di avere accelerato la crisi economica mondiale.
È una chiave di lettura verosimile e corretta, pur non essendo quella ufficiale. Avvicinandosi ad essa, lo spettatore potrà notare come le altre quattro dita siano state segate di netto dalla loro base.
Facendo un piccolo gioco di immaginazione, ricomponendo quindi tutti i pezzi mancanti, quello che ne esce è una mano in marmo sempre alta undici metri, ma intenta a fare il saluto romano.
Il gesto, allora, diventa meno chiaro, ma più potente. Cattelan ha smontato un simbolo autoritario, il saluto fascista, sostituendolo con un atto di irriverenza apolitica.

L.O.V.E.

dito_cattelan2

Questa statua è stata intitolata L.O.V.E.
E’ stata realizzata da Maurizio Cattelan, un artista italiano nato a Padova. La statua è alta 11 metri,si trova in Piazza Affari a Milano. Rappresenta un gestaccio in faccia al Palazzo della Borsa, un enorme dito medio rivolto al tempio della finanza. Non si sa ancora se tenerla o eliminarla. Il sindaco Letizia Moratti però sembra favorevole «Si tratta di un’opera coraggiosa», ha detto ,un’installazione che «sta suscitando grande curiosità e un ottimo successo tra milanesi e turisti. Il giudizio è più che positivo e trattandosi di una piazza pubblica non possiamo non tenere in considerazione il parere dei cittadini».
Il nome della statua rappresenta l’acronimo:
Libertà
Odio
Vendetta
Eternità
L’opera rappresenta una mano intenta nel saluto fascista ma con le dita mozzate,tranne il dito medio. Il gesto scorretto, che contrasta ironicamente con lo stile classico e monumentale dell’opera, sembra così rivolgersi sia all’architettura del ventennio di Palazzo Mezzanotte sia al mondo della finanza che esso rappresenta.
Questa statua è stata associata alla crisi economica che ha colpito il nostro paese.

Anya Traficante.